Illuminazione del Mercedes Store c/o la Rinascente di Roma

Analizziamo il processo di realizzazione del progetto di illuminazione del punto vendita Mercedes, ospitato all’interno della Rinascente di Via Cola di Rienzo a Roma che ha corrisposto la fiducia del cliente nei nostri confronti ed ha portato ad un risultato ottimale estremamente soddisfacente con l’impiego di mezzi minimi, rispettando un criterio di economicità e risparmio energetico di alto livello.

Ci siamo fatti carico di questo importante allestimento grazie alla fiducia del nostro cliente e amico decennale Paolo Segna, che ha curato per il cliente, Stv di Milano, l’allestimento della parte visual.
Visionati i progetti e i rendering ci siamo innanzitutto posti la domanda se fosse possibile riutilizzare la base di illuminazione presente nell’ambiente, che ospitava precedentemente un’area espositiva di tessuti e abbigliamento di una nota marca.
La disponibilità di apparati di illuminazione messi a disposizione dal negozio si è dimostrata essere all’altezza della situazione, la qualità dei riflettori a lampada led bianca monocromatica utilizzati nel negozio hano una buona funzionalità e una eccellente resa luminosa e cromatica.
Solamente una integrazione del numero degli apparecchi si è resa necessaria, dato soprattutto l’impossibilità di modificare le posizioni dei binari elettrificati preesistenti.
Gli apparecchi sono stati selezionati e suddivisi secondo i criteri di illuminazione e puntamento necessari a valorizzare la carrozzeria, gli accessori e la parte interna delle vetture, sfruttando le opportune angolazioni e incidenze della luce, per illuminare sia gli esterni delle vetture che gli interni come sedili, cruscotto, plancia, attraverso il vetro dei parabrezza e dei finestrini laterali.


Si è provveduto, ove possibile, limitare al minimo fastidiosi riflessi e abbagliamenti dovuti alle fonti luminose.

La concentrazione maggiore di apparecchi di illuminazione è stata impiegata per la vettura più grande, una Mercedes EQ, di colore nero, che per ovvi motivi di assorbimento della luce aveva bisogno di una maggiore illuminazione per risaltare all’interno del negozio.
Sembra ovvio pensare che una vettura di colore nero sia impossibile da illuminare, ma sfruttando angolazioni specifiche si è riusciti a rendere la vettura luminosa. Chi visita lo store sente la vettura illuminata, e non fatica ad osservare i particolari della carrozzeria che sono tutti ben illuminati.
Interessante il contrasto con la vettura bianca, per la quale sono stati dosati gli apparati in quantità, per equilibrare l’effetto luminoso su di essa in funzione della vettura nera.


Il negozio ha ampie vetrate che affacciano direttamente sulla strada, si è dato particolare importanza all’aspetto diurno dell’illuminazione, creando per contrasto con l’utilizzo di pochi e semplici apparecchi RGB a led una dominante di colore magenta sulle pareti laterali, richiamata da una striscia di illuminazione led posta alla base della superficie. Questo intervento ha accentuato il valore cromatico dell’esposizione ed è visibile anche di giorno, grazie al corretto posizionamento delle fonti luminose colorate, reso possibile dalla struttura elettrificata preesistente.


Per completezza di esposizione dobbiamo dire che gli apparecchi utilizzati sono degli apparecchi da studio televisivo da 600 pixel RGB controllabili a distanza con qualsiasi smartphone e App dedicata. Un gadget che il cliente ha molto gradito.
Altro particolare a cui si è dato risalto è il marchio Mercedes inserito nella parete laterale destra, per il quale è stato dedicato un proiettore con luce bianca. Si apprezza la sua presenza in lontananza entrando nel grande magazzino e ancor più osservando il negozio dall’esterno, anche di giorno.


Altro trattamento per la parete opposta, ove è situato un maxi televisore touch screen con app dedicata, che è stato opportunamente non illuminato per consentire l’uso senza luci e riflessi che avrebbero potuto comprometterne l’utilizzo.


I plafoni in tessuto trasparente inseriti dall’architetto che ha progettato l’allestimento sono stati illuminati rispettando il volere del progettante, con opportuni colpi di luce, a volte assiali, altre volte asimmetrici e in apparenza casuali. In alcuni casi i plafoni sono diventati parte integrante del criterio di illuminazione, sia diffondendo la luce sulle vetture ove necessario, sia quando utilizzati come filtri e bandiere per attenuare i friflessi.
Nell’intento di non trascurare alcun dettaglio, si è prestata attenzione anche all’illuminazione della colonnina di rifornimento elettrico, alla illuminazione del desk utilizzato come ufficio nelle occasioni di vendita e alla illuminazione delle scritte a pavimento.

L’accesso allo store è posizionato all’interno del grande magazzino, ma il negozio è visibile anche dalla strada, seppur posizionate con la parte anteriore verso l’interno, anche la visione dalla strada delle autovetture è stata curata nella realizzazione dell’illuminazione.


In conclusione possiamo dire che nella realizzazione si sono tenuti in considerazione due fattori principali: illuminare tutti gli elementi del negozio; evitare l’abbagliamento del pubblico che avrebbe recato fastidio e anche pericolo nella fruizione dello store.

Ci sembra che il risultato sia veramente eccellente, tutti i parametri necessari ad una buona illuminazione sono stati raggiunti.

- Ottimale illuminazione delle autovetture e degli oggetti esposti
- Gradevole senso di coinvolgimento emotivo
- Eccellente richiamo estetico
- Ottima funzionalità dell’illuminazione
- Valorizzazione del marchio


Roma 07 Novembre 2021



Dott. Alberto M. Trabucco


-Fotografo

-Light Designer

-Regista e Produttore Televisivo

-CEO Tramaproduction

-mail: albertomariatrabucco@gmail.com

-Linkedin: Alberto Maria Trabucco

86 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti